SICILIA, TOH: IL PD AUMENTA LO STIPENDIO AI FORESTALI A POCHI GIORNI DAL VOTO

  Aumentano lo stipendio ai Forestali siciliani a 5 giorni dalle elezioni. L’ha fatto il PD che (mal)governa l’isola. L’avesse fatto qualcun altro, per esempio il centrodestra, sarebbe partita l’accusa di “voto di scambio”. Sarebbe nato uno scandalo di rilievo nazionale, con eserciti di dotti editorialisti di sinistra indignati per l’ennesimo caso di malapolitica e gestione della cosa pubblica a … Continue reading

Basi USA in Italia: storia di una sottomissione palese

  Da Paese uscito sconfitto dal secondo conflitto mondiale, e con una importanza geopolitica rilevante, all’Italia è stata imposta una presenza massiccia di basi militari su tutto il territorio nazionale. Con l’adesione al patto atlantico di difesa miliare NATO del 4 aprile 1949, l’Italia entra e si posiziona ufficialmente all’interno del blocco occidentale contrapposto a quello sovietico e del patto di Varsavia, diventando un’importante … Continue reading

Immigrazione di massa e perdita di identità culturale

  Quando si parla di immigrati e Islam, l’Italia non è il primo paese che viene in mente. Al contrario dei suoi vicini del nord, l’Italia non ha un miracolo economico che richieda una imponente importazione di manodopera. Il paese non ha profondi collegamenti con grandi fonti di immigrazione, come l’Asia Orientale per la Gran Bretagna, né ha subito attentati di matrice … Continue reading

Il tradimento al popolo italiano. Disabile vince la graduatoria per la casa popolare: viene scavalcato da una famiglia tunisina

  Vergogna del Comune di Altopascio, in provincia di Lucca, amministrato purtroppo dalla sinistra antitaliana: Un disabile grave non vedente vince la graduatoria per ottenere  una casa popolare, ma viene scavalcato da una famiglia di immigrati tunisini. L’ennesimo episodio di razzismo antitaliano.   Vergogna nel comune amministrato dal sindaco Sara D’Ambrosio e da mister Gucci-Remaschi: un disabile si piazza quarto in … Continue reading

Ma ci fa o c’è? Che si aspettava questo? Stazione che vai…insulto che trovi, evvai col buffone!!!

Il treno triste di Matteo: ogni fermata una contestazione   Ad Ascoli una piccola folla che gli grida buffone, a Brindisi un contestatore portato via a forza dalla scorta, a Pescara gli urlano “Vergogna”  Ad Ascoli una piccola folla che gli grida buffone, a Brindisi un contestatore portato via a forza dalla scorta, a Pescara gli urlano «Vergogna», a Polignano … Continue reading

Unica italiana, discriminata a scuola. È questa l’integrazione?

Immaginate di svegliarvi un giorno e di trovarvi, senza volerlo, di colpo, in un Paese straniero, con una cultura lontanissima dalla vostra a dividervi dal resto delle persone. Può sembrare fantascienza, un episodio di “Ai confini della realtà”, ma è quanto accaduto a una ragazzina dell’istituto comprensivo “Cittadella” di Modena, costretta a cambiare scuola perché discriminata dai compagni, lei, unica italiana … Continue reading

Tutti a sparare al ”populista” europeo, ma il consenso dei popoli è dalla loro parte. Babis festeggia a Praga…

Repubblica Ceca, vince il ‘Trump di Praga’ Il miliardario populista Andrej Babis, soprannominato il ‘Trump ceco’, si conferma vincitore delle elezioni nella Repubblica Ceca. Con il 99,9% dei voti scrutinati, il suo partito Ano risulta in testa con il 29,7% dopo una campagna elettorale contro l’arrivo di rifugiati e di stampo euroscettico. Il voto ha segnato una svolta a destra per il … Continue reading

Litigano per fare la pace, come all’asilo. Tutti vogliono fare la primadonna e benvenuti al circo PD

Mdp apre al Pd: “Pronti a incontrare Renzi” Roberto Speranza Mdp è pronta a riaprire il dialogo col Pd a condizione che arrivino modifiche alla legge elettorale, alla manovra e alla ‘buona scuola’. Ad annunciarlo il coordinatore Roberto Speranza in una intervista a Repubblica. “Sono pronto – afferma – a incontrare Renzi. Vogliamo discutere nel merito di legge elettorale, di bilancio e delle politiche sbagliate … Continue reading

Urca, pure Casini contro la Boldrini: “No alla retorica dell’accoglienza”. Adesso escono tutti, ma che bravi!!!

Mancava solo lui, alla lista dei convertiti al populismo (ma quando queste cose le dicevamo noi eravamo “brutti, sporchi e cattivi”; ora che anche i più testardi alfieri dell’accoglienza cambiano cappotto, va tutto bne. Ma tant’è, pazienza). Lui è Pier Ferdinando Casini – sì, è ancora in giro – presidente della Commissione Affari esteri del Senato. Che in una nota … Continue reading

Soros furioso e la Boldrini insorge a difesa delle ONG. Questo la dice lunga su chi tira le fila dell’invasione

    Gli esponenti della sinistra mondialista ed i personaggi legati al traffico di carne umana nel Mediterraneo iniziano ad alzare una controffensiva per contrastare la criminalizzazione delle ONG protette da Soros e dagli organismi transnazionali. La prima ad insorgere con tutto il peso della sua “autorità” derivante dalla terza carica dello Stato è stata Laura Boldrini. “Il rispetto e … Continue reading