Il diritto allo sciopero non è più un diritto. Il baratro è vicino, a buon intenditor poche parole.

Eliminazione Denaro Contante E Diritto Di Sciopero, Le Idee Della Leopolda

Un film horror di tale portata non lo avrebbe immaginato e scritto neanche Dario Argento. Titolo: Leopolda 2014

Il film apre con Matteo Renzi che ricorda agli italiani che “l’articolo 18 è antico” e “il posto fisso non c’è più“, chissà grazie a chi. Poi la tensione và pian piano salendo fino ad esplodere quando la parola passa al grande amico e sostenitore di Renzi: Davide Serra.
Ex UBS, la stessa super-banca che “casualmente” sapeva che Renzi sarebbe stato il prossimo premier ancor prima di Napolitano, ex direttore generale della Morgan Stanley e titolare di un fondo speculativo, Serra è la parte clou del film horror. Prima propone di abolire il denaro contante: “L’ho visto fare in Corea. Quando la tracciabilità dei pagamenti è arrivata nel 1998, l’evasione fiscale era al 20% come in Italia. Hanno azzerato il pagamento in contante e l’evasione è passata dal 20 al 5%. E’ una riforma a costo zero“.

– Fidatevi, se Serra ha scelto il Think Thank ideato da Matteo Renzi, suo grande amico, per esporre un’idea tale, vuol dire che “qualcosa bolle in pentola” –

“Il Jobs act mi piace tutto perché mette flessibilità all’entrata e all’uscita. Se tu non hai flessibilità all’uscita, non ce l’avrai mai all’entrata, dovessi firmarlo lo firmerei, potrebbe essere fatto un pelo più aggressivo”, continua Serra. Cioè?: “Il diritto di sciopero dovrebbe essere molto regolato, prima che tutti lo facciano random. Se volete scioperare, scioperate tutti in un giorno. In caso contrario chi deve venire domani a investire non ci viene”.
A questo punto la domanda sorge spontanea? Cos’è veramente la Leopolda, apparte il film horror di cui abbiamo letto sopra? È il Rotary di Renzi. È il club dei suoi amici, amici vip, amici trendy, amici che hanno fatto del fighettismo il loro business. Chi sono realmente questi amici?

Gente che non tollera domande, critiche. E se lo fai insulta perdendo le staffe. Ovviamente non ci scandalizzano gli insulti e non ci sentiamo vittime di alcunché. Al contrario, siamo contenti che il potere di più buoni (per citare Gaber) si sveli per quel che è, cioè falsa retorica.

Farinetti, Serra, Marchionne e tutti gli altri membri di questo Rotary renziano sono campioni di business buono per loro. Le reali intenzioni di questi amici sono lo specchio del renzismo. La bugia perfetta per governare questo Paese.

Comments are closed.