LA MERKEL: LE DONNE STUPRATE DANNEGGIANO I PROFUGHI. MA COME, NON È IL CONTRARIO?

angela-merkel-600x264.jpeg
Sembra ormai chiaro che molti di quelli che la notte di Capodanno a Colonia si sono resi protagonisti di violenze e molestie nei confronti di decine di donne fossero – o si spacciassero per – rifugiati siriani.

Eppure Angela Merkel si schiera dalla parte dei profughi che sono stati danneggiati dagli episodi. Per la Cancelliera è importante che “la piena verità sia messa sul tavolo” senza “sconti ed edulcorazioni”, perché non ci sia un “danno” alla grande maggioranza dei profughi che non ha colpa. “Ovviamente non è accettabile che una piccola minoranza metta a rischio questo con reati del genere”, ha detto il portavoce Georg Streiter, “Qui non si tratta in prima linea di profughi, ma si tratta di criminalità”.

 

Fonte