Renzi, intercettazione shock: «finanziamo giornali che infangano salvini»

ROMA – Già da ieri circolavano indiscrezioni su una serie di intercettazioni che riguardano Matteo Renzi.

Stamane il prestigioso quotidiano svedese The Shishis Day ha confermato «Riceviamo dal nostro corrispondente italiano la trascrizione di alcune intercettazioni telefoniche tra il premier italiano Renzi e la presidente della Camera Boldrini».

Secondo The Shishis il capo del governo avrebbe detto «Ora sistemo io quella storia, sai… Salvini è scomodo, dice troppe verità, dobbiamo bloccarlo. Ho parlato con il direttore de Il Messaggero e di Corriere, ci pensa lui. Poi per il regalino ci pensa Alfano».

Un vero e proprio attentato alla libertà di informazione, dunque: nelle prossime ore il quotidiano ha promesso di divulgare il testo completo dell’intercettazione, dalla quale sembra emergano altre scomode verità come il vero motivo del rapimento dei Marò e presunti accordi tra la Massoneria e ilCardinal Bertone per occultare la verità su Moana Pozzi. La pornostar sarebbe viva e rinchiusa in un convento di Zurigo.

Fonte