Le zecche rosse fischiano Toti perchè ricorda i Marò

toti-45.jpg

25 aprile, fischi e cori per infangare i nostri fucilieri: Toti ricorda i marò e viene contestato a Genova

Il governatore ligure, Giovanni Toti, è stato contestato appena ha preso parola per l’intervento durante l’orazione ufficiale per le celebrazioni del 25 aprile a Genova. Molti i fischi da alcuni dei presenti in piazza Matteotti.

Toti ha proseguito nel suo intervento nonostante le contestazioni. I fischi si sono intensificati quando il governatore ha ricordato i due fucilieri di Marina, La Torre e Girone. Ma il tema della “liberazione” dei due marò ha scatenato le reazioni della sinistra sul web. Ad esempio, come riporta il Tempo, sul sito del Partito Comunista d’Italia si domandano cosa c’entrano i marò conla Resistenza.

E ancora più a sinistra c’è chi definisce i marò “assassini che cercano di farla franca” (ritapani.it), dimenticando che i due fucilieri di marina erano in missione di pace e che non esiste ancora una sola prova vera e attendibile contro di loro. Anzi ci sarebbero prove che li scagionerebbero del tutto dalle accuse. L’appello di Mattarella ha riscontrato la freddezza di Renzi e quegli insulti del web che umiliano ancora una volta i nostri fucilieri di Marina.

 

Fonte